Auguri di Buona Pasqua

Carissimi tutti, Docenti, Dsga, Personale ATA, Studenti, Genitori

con il giorno 9 Aprile 2020, giovedì santo, si è chiuso il periodo della quaresima, iniziata il  mercoledì delle ceneri 26 febbraio 2020. Riflettevo sul fatto che proprio il giorno mercoledì 26 febbraio 2020 veniva disposta dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca la sospensione per tre giorni, a partire dal 27 febbraio 2020, delle attività didattiche per consentire interventi di disinfestazione straordinaria. Da quel giorno la vita di noi tutti  è stata segnata da profondi cambiamenti. Abbiamo cominciato a vivere ciascuno la propria “quarantena”, il proprio periodo di isolamento, il proprio “tempo di deserto” e di speranza, limitati e condizionati nelle nostre scelte, privati del contatto umano, avvolti dal vuoto delle nostre case e delle nostre città.

Abbiamo dunque  ad oggi vissuto il nostro tempo di quarantena esattamente nel medesimo periodo di tempo durante il quale si sono avvicendati i giorni della quaresima.

Il tempo della quaresima ci prepara alla Pasqua di Resurrezione attraverso un cammino di penitenza e di digiuno.

Durante il periodo vissuto in quarantena siamo stati tutti chiamati ad osservare penitenze e “digiuni” forzati.

Quarantena e Quaresima: due termini con la stessa radice.

Quarantena e Quaresima: tempi di privazione per riflettere, per riscoprire e ritrovare la vita, per  squarciare il buio della notte e ritrovare la luce.

Ed oggi è Pasqua.

Pasqua è resurrezione, il ritorno alla vita  dopo la morte, analogamente al risveglio successivo al sonno. Gesù è risorto! Questo grido di gioia riecheggia e si diffonde oggi nelle nostre case. La morte è stata vinta.

Pasqua è tensione verso il futuro, è attesa di liberazione piena. E noi dobbiamo essere uomini e donne di speranza, che hanno la capacità di guardare avanti, che credono nel futuro, che si rimettono in piedi dopo essere caduti in ginocchio e riprendono coraggiosamente a camminare.

È in atto una battaglia, ma noi andremo avanti. Con la forza ed il coraggio che sono in ciascuno di noi, sono certa e fiduciosa che insieme vinceremo. Solo con il senso di comunità e di responsabilità condivisa potremo superare questo momento,e vincere questa terribile insidia che ha limitato le nostre vite, ma non ha mai condizionato la nostra fede e la nostra speranza di guardare con fiducia al domani.

Buona Pasqua a voi tutti .  Che sia davvero, nel “deserto”, una Pasqua di resurrezione e di futuro.

Vi abbraccio

                                                                              Il Dirigente Scolastico

                                                                           Prof.ssa Emma Marchitto